mercoledì 8 agosto 2018

Recensione: ❝Non è detto che mi Manchi❞ di Bianca Marconero

Buona sera mondo!!

Sono tornata! è vero, è passato tanto tempo dall'ultima volta, ma lo studio mi ha trascinato via da questo mondo e tra una cosa ed un'altra non sono più riuscita ad aggiornare nulla, ne tanto meno a leggere o altro.

Ora sono qui, e spero di rendere questo blog molto più accogliente, ma tutto questo credo che accadrà da Settembre.

Intanto voglio parlarvi di un libro che ho amato particolarmente e che mi ha fatto compagnia durante il mio piccolo momento di relax. Avrete già capito di chi sto parlando, perché il titolo parla da solo, nientedimeno che della straordinaria Bianca Marconero, con il suo ultimo capolavoro che mi ha lasciato senza parole e che prima di scrivere tutto questo, ho dovuto prendermi un momento e fare mente locale, perchè le emozioni che ti lascia sono tante, ma veniamo a noi.



Titolo: Non è detto che mi Manchi

Editore: Newton Compton

Genere: Contemporary Romance

Data di Uscita: 19 Luglio 2018

N° Pagine di cartaceo: 351 Pagine

Costo Ebook 1,99

Costo Cartaceo 9.90 






Sinossi Ufficiale

Fosco è un giovane programmatore con tre grandi passioni: i videogiochi, il parkour e la sua ragazza Gaia. Per sbarcare il lunario collabora con una rivista specializzata. Dopo anni di convivenza, Gaia esige da lui un gesto maturo. Per non deluderla, Fosco pensa di candidarsi per una promozione, sebbene questo significhi aumentare le ore di lavoro e abbandonare definitivamente il videogioco che sta progettando da anni. Mentre lui è alle prese con i suoi dubbi, tutta la redazione è in fermento per l'arrivo di Emilia, una modella star dei social, che collaborerà con la rivista per qualche tempo. Per Fosco la comparsa della popolarissima influencer non è altro che l'ennesima scocciatura, ma una serie di coincidenze inattese porterà i due ad avvicinarsi e a scoprire un'affinità sorprendente... Chi avrebbe mai potuto immaginare che mondi tanto diversi potessero comunicare e capirsi? Più passa il tempo e più Emilia dimostra di essere l'unica persona che sappia vedere Fosco per quello che è davvero, mentre Fosco, superando i propri pregiudizi, riesce a cogliere la vera natura di Emilia. E, per la prima volta nella loro vita, i sogni non sembrano più tanto stupidi, ma straordinariamente realizzabili. 



La Mia Opinione

Pietro Foscarini, per gli amici Fosco, è un ragazzo pieno di talento e nerd, con un grande sogno chiuso in un cassetto e che tende a non curarsi molto nell'aspetto, il suo abbigliamento è a livello dei ragazzi della serie tv "Big Bang Theory", ma in realtà dietro a tutta quella facciata si nasconde un ragazzo bellissimo che farebbe impazzire qualsiasi donna: due occhi blu come l'oceano ed un corpo da vero atleta.
Il problema sta nel fatto, che per assecondare la donna che ama, la malefica Gaia, rimane rinchiuso in una bolla, senza dar respiro al suo grande sogno, che gli chiede imperterrito di uscire e farlo realizzare.

Emilia, invece è una "peperina", famosa, ma con una passione per la cucina da far invidia i grandi cuochi. E' la così detta "Instagirl", che basa la sua vita, sul suo aspetto fisico e su quanti like riesce ad ottenere per ogni sua foto, ma che in realtà ha un cuore d'oro ed è il classico tipo che non si dovrebbe giudicare in base alle apparenze 
Vi starete chiedendo, ma che ci azzeccano sti due insieme?

Beh, il caso vuole che che questi due meravigliosi personaggi si incontrano in maniera casuale senza sapere nulla dell'altro ed in una maniera davvero comica che vi farà sorridere.


«Sento una specie di scossa elettrica, la stessa che ho avvertito il primo giorno che l'ho visto. La prima volta che mi ha toccato. Si gira verso di me. Mi giro verso di lui. Ci scambiamo uno sguardo e ho la strana sensazione che appartenga a un noi che ancora non esiste. E' come se questo momento ci precedesse e ci mostrasse qualcosa che ignoriamo.» 


E' proprio dal primo incontro, del tutto casuale e piena di maleintesi che i due si conoscono ed iniziano a non sopportarsi per nulla e vi garantisco che io li ho amati dal primo istante.
Fosco la vede come una delle tante modelle, senza un minimo di cervello, ma bellissima e lei, come il solito sfigato, ma con un fascino magnetico.
Come si dice gli opposti si attraggono e vi assicuro che tra questi due l'attrazione è come un fuoco che se alimentato tende a divampare.

A fiaco a loro ritrocviamo due personaggi da non sottovalutare: il cugino di Fosco, Alessandro nonché capo della redazione in cui nascerà il tutto e la sua migliore amica (pazzerella) Alice.

Ho fatto accenno a loro due perché avranno un enorme ruolo in tutte questa storia, da non sottovalutare, solo perché "secondari". In realtà ritroviamo anche i famigliari di lui e la madre piena di sè di lei con accanto il lurido manager della dolce Emilia.

Non racconterò molto, perché come ho sempre detto, le storie vanno assaporate e vissute e non mi piace raccontare nei particolari, il tutto altrimenti che gusto c'è?

Ma una cosa la posso dire, l'amore che respirano i personaggi, avvenimento dopo avvenimento vi farà battere il cuore e allo stesso tempo ridere con loro. E' una coppia che la renderesti #Otp subito e che speri diventino #Canon senza passare dal via.


«Sono nato nel momento in cui l'ho vista» 

Una frase che mi ha rubato il cuore e che mi è rimasta impressa per tutto il tempo della lettura. da qui potete capire come questo libro sia diventato uno dei miei preferiti. 
Bianca, ha creato una storia che ti insegna molto, dal mio punto di vista. e che ti lascia qualcosa. E' vero qualcuno la potrebbe vedere come le solite storie d'amore ecc, ma no, non questo libro, perché se leggeste bene tra le righe, capireste che questo piccolo manoscritto, non è solo carte e inchiostro, ma un vero tesoro che rileggereste sempre, anche dopo anni.

Vi lascio con questo dialogo ripreso dal libro sperando in un vostro riscontro positivo.



«E dove ti trovo tra cinque anni, Foscarini?» «Dove mi hai lasciato», le dico, «dove aspettavo te, ancor prima di sapere il tuo nome»










Banner del Blog

Create your own banner at mybannermaker.com!
 
©Suzanne Woolcott sw3740 Tema diseñado por: compartidisimo